Iper la grande i
Facebook Twitter Youtube
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a LuogoidealeClub
 
Seguici su:
Login ricorda password
 

Convenzioni

fino a
-20%
Cioccolato, re fondente dell’autunno
Il cielo grigio, il clima uggioso, quella voglia di casa e di coccole tipica della stagione fredda. In autunno, è facile lasciarsi sedurre dalla tentazione di vivere i propri spazi, magari sul divano, in compagnia di una buona tazza di cioccolata calda, oppure tra i fornelli, per preparare una soffice torta, magari al cioccolato.

Già, perché, quando le temperature scendono, la voglia di dolcezza è irresistibile e il cibo degli dèi conquista il palato e domina le ricette.
D’altra parte, durante i mesi freddi, il corpo richiede una maggiore dose di magnesio e il cioccolato fondente è la giusta risposta, con i suoi 80 mg di questo minerale essenziale per 100 grammi di prodotto. Caratteristica che rende il cioccolato ideale per i soggetti con pressione bassa e per gli sportivi che sono soliti soffrire di crampi muscolari. In questo senso, l’elisir al bicchiere per gli sportivi è latte e cioccolato. La bevanda amata da tutti i bambini migliorerebbe le prestazioni e ristabilirebbe le energie dopo l’attività (secondo quanto definito da un’indagine dell'Università statunitense del Texas di Austin).

Ma la lista delle qualità ‘fondenti’ non sono, certo, finite.
Ricco di ferro, il cioccolato nero vanta 2 mg di questo elemento essenziale, per 100 grammi. Questo significa che la tavoletta dei desideri è un toccasana per i soggetti anemici.
Certo, si tratta di un alimento dall’apporto calorico importante, con le sue 510 calorie circa per 100 grammi ‘fondenti’, quindi meglio fare attenzione.
In fatto di quantità, per proteggere l’organismo da infiammazioni e relative malattie cardiovascolari, la ricetta quotidiana conta 6,7 grammi di cioccolato fondente (almeno secondo uno studio dell’Università Cattolica di Campobasso, in collaborazione con l’Istituto dei Tumori di Milano). Tutto merito dei flavonoidi, antiossidanti contenuti nei semi di cacao
 
Insomma, consumare cioccolato non è una sciagura. Anzi, tutt’altro. A patto che non si esageri.
E poi, come negare la bontà del cibo degli dèi!?
In fondo, le possibilità, in cucina, sono pressoché infinite.
In questo contesto, vi proponiamo qualche ricetta che mescola il gusto senza tempo del cioccolato ai sapori della stagione.

Chi non conosce l’abbinamento arance e cioccolato, magari sotto forma di torta? Prima, la base, con uova sbattute con lo zucchero e farina aggiunta a seguire; poi, il cioccolato fuso con il burro. Una volta cotta, il tocco d’agrume, con la marmellata di arance (che potete preparare in casa), spalmata al centro.

Altri frutti di stagione sono i fichi. Classici e golosissimi, ricoperti di cioccolato.
Potete ‘ubriacare’ quelli freschi, lasciandoli a bagno in un vino liquoroso, per poi imbottirli con pinoli o mandorle tostate e immergerli in un pentolino di cioccolato sciolto a bagnomaria; oppure, potete farcire i fichi secchi, passarli in forno e inzupparli nel cioccolato fuso. Freschi o secchi, il risultato sarà irresistibile.

Infine, la regina dell’autunno, simbolo di Halloweeen: sua maestà, la zucca.
Colazione o merenda per il periodo è la torta zucca e cioccolato: cuoci in forno la cucurbitacea, la frulli e la mescoli alle uova già montate con lo zucchero; aggiungi farina, burro, lievito, amaretti e cioccolato, e cuoci in forno a 180°per mezz’ora.
Vedi tutti
Cerca
cerca
 
 
 
iscriviti al luogo ideale club