Iper la grande i
Facebook Twitter Youtube
Leggi il regolamento Non riesci a registrarti? Registrati a LuogoidealeClub
 
Seguici su:
Login ricorda password
 
vetrina percorsi

Convenzioni

Percorsi
Sapore di mare e di terra
vedi tutti
Dal dolce tepore delle acque e degli arenili dell'Adriatico all'aria fresca e frizzante delle vallate alpine della Carnia: il Friuli Venezia Giulia ha tanti volti diversi, tutti affascinanti.
Per passare dalla quiete delle lagune di Grado e Marano agli scenari di montagna della Carnia basta meno di un'ora di macchina, in un percorso che attraversa dolci colline tappezzate da vigneti preziosi. Filari che sono capaci di dar vita a vini, bianchi e rossi, fra i più pregiati d'Italia, apprezzati in tutto il mondo.
Ambienti, climi, architetture, tradizioni, cucine diverse, che si fondono e si armonizzano in quel singolare mosaico di culture e di paesaggi che rende unica questa regione del Nord Est d'Italia.
Partiamo dunque dal mare per un itinerario che ha come meta la Carnia, e più precisamente - a 1212 metri di altitudine - il borgo di Sauris, il paese più alto della regione.
Mare, si diceva, ma un mare senza eguali, quello delle lagune più settentrionali del Mediterraneo. Un mondo senza tempo, dove domina il silenzio, rifugio di migliaia di uccelli: le lagune di Marano e di Grado sono il regno dei pescatori, che sanno rispettarle contribuendo a preservare il loro ecosistema generoso e delicato.
Da queste parti la pesca rappresenta da sempre un'attività primaria, come testimoniano i tipici "casoni" dall'inconfondibile tetto di paglia, che ancora oggi punteggiano gli isolotti delle lagune. Un tempo dimora stabile dei pescatori, che vi abitavano tutto l'anno con la famiglia, ora vengono riaperti solo all'arrivo della bella stagione come base d'appoggio per la loro attività.
In qualche caso, sono stati trasformati in rustiche trattorie dove si possono assaggiare le golose specialità di mare e di terra di quest'angolo di Adriatico.
Il mare, naturalmente, a tavola fa la parte del leone: in un vero e proprio intrico di canali (16 mila ettari complessivi), fra decine di piccole isole ricoperte di canne e di cespugli che mutano colore col passare delle stagioni, il bottino della pesca è ricco e spettacolare, tanto quanto la fioritura estiva del limonio (il lilla "fior di barena").
Finiscono "nella rete" orate, cefali, branzini, sogliole, mormore, ghiozzi, asià, code di rospo, scorfani, rombi, passere, seppie e sempre più rari bisati (anguille, che fino a poco tempo fa erano fra i pesci più utilizzati nella gastronomia lagunare), a cui si affiancano vongole, cozze, capesante, fasolari, tartufi di mare (pescati anche in mare aperto o allevati), che fanno del Friuli Venezia Giulia il secondo produttore di molluschi in Italia.
Dopo la pesca notturna, arrivano la mattina nei vivaci e animatissimi mercati del pesce di Grado e Marano, uno spettacolo da non perdere, anche se l'acquisto è riservato agli addetti ai lavori. Per consolarsi, si può andare alla scoperta delle lagune, affidandosi all'esperienza dei barcaioli (a volte sono gli stessi pescatori), le cui imbarcazioni sono attraccate nei porticcioli delle due cittadine, oppure si può approfittare delle escursioni su piccole motonavi, a cui spesso in estate è abbinata la sosta in un casone, per assaporare grigliate di pesce e fritti misti accompagnati dall'immancabile polenta e innaffiati da un bicchiere di buon vino bianco friulano.
condividi su:
Sfoglia l'articolo
Sfoglia l'articolo  
Cerca
cerca
Altri Percorsi Vedi tutti
La transumanza
I signori degli agnelli
Sulle tracce della transumanza che, all'inizio dell'estate, vedeva le greggi migrare lungo i tratturi...
La Romagna
Romagna insolita
Le spiagge si svuotano e la riviera riconquista i ritmi sornioni tipici dell'inverno, quando riesce...
Alla scoperta di...
Piccola, grande Lucca
Girovaghiamo tra viuzze e piazzette fino all'inconfondibile piazza dell'Anfiteatro in questa patria...
Viaggi
Assaggio d’Irlanda
Un breve viaggio che parte da Dublino e si snoda verso sud, fino a Kinsale, la più antica città del...
Sapori
Lo scrigno magico
Le noci
Lo scrigno magico
Se ne sta nascosta nel guscio legnoso che la racchiude come un piccolo tesoro. Per fortuna facilmente...
Passioni
Dimmi di che colore sei
Il regalo
Dimmi di che colore sei
...e ti dirò qual è il regalo che ti farà felice. Ovvero, guida semiseria alla caccia al pensiero giusto...
 
iscriviti al luogo ideale club